9 ott 2020

Recensione: NO STRINGS ATTACHED di Laura Rocca


Titolo: No strings attached

Autore: Laura Rocca

Genere: romance

Editore: self publishing

Formato: ebook e cartaceo

 






Sinossi:

Skylar Allen ha cinque anni quando conosce Jaxon all’orfanotrofio dove vive dalla nascita.


Per la prima volta ha qualcuno a cui voler bene, un amico che la protegge e la incoraggia a realizzare i suoi sogni, almeno fin quando Jaxon non viene adottato.

Se ne va con la promessa di scriverle una lettera ogni giorno, ma dopo un anno Skylar è costretta a rassegnarsi all’evidenza: Jaxon si è dimenticato di lei.

È questo che pensa ancora, dopo diciotto anni, quando se lo ritrova davanti. Lui e i The Blind Spot, la sua band, hanno prenotato una vacanza proprio nell’albergo in cui lavora.

Peccato che le cose non stiano più come prima. Perché Jaxon ha davvero realizzato il sogno di cui parlavano da piccoli, è una rockstar, mentre lei non è riuscita a diventare una campionessa di pattinaggio su ghiaccio come gli aveva promesso. Inoltre, Jaxon non è più il bambino dei suoi ricordi, è un divo arrogante e sfrontato e Skylar è ben contenta che lui non l’abbia riconosciuta né sappia che non si chiama più Jas come in quel tempo lontano.


Jaxon Mitchell ha nove anni quando finisce all’orfanotrofio e incontra per la prima volta la piccola Jas. Proprio come lei, sogna una vita distante da quel posto infelice e, ben presto, farla sorridere si trasforma nel suo scopo principale, il suo affetto riempie il vuoto che ha dentro.

Dopo l’adozione, attende a lungo che la piccola Jas risponda alle sue lettere, ma la cassetta della posta resta sempre vuota ed è costretto a rassegnarsi alle parole di sua madre: Jas, probabilmente, non vuole più avere nulla a che fare con lui.

Solo dopo diciassette anni scopre che i suoi genitori non hanno mai spedito nessuna di quelle lettere e che, sicuramente, la sua amica è convinta lui l’abbia abbandonata.

Per questo, appena ne ha la possibilità, prenota una vacanza in Minnesota, in un albergo di montagna non distante dall’orfanotrofio in cui ha trascorso un anno con lei. Le sue ricerche, però, sono infruttuose, Jas pare scomparsa nel nulla; Jaxon considererebbe l’idea di tornare in breve a New York e ai suoi impegni con la musica non fosse per Skylar, quella ragazza dalla lingua saccente a cui pare non importi nulla che lui sia una star e che, suo malgrado, gli ricorda ogni giorno di più la piccola Jas.

Sa bene che non sono la stessa persona, ma forse lei è l’unica che può renderlo ancora capace di amare qualcuno.


Una promessa, un sogno, un legame che va oltre il tempo e le distanze.




Recensione:

'Il tempo porta via ferite, rancori, silenzi e mancanze ma una cosa non riesce a cancellarla: l'amore vero. Se una persona ha fatto parte del tuo cuore anche solo per un breve tratto della tua esistenza non potrai scordarti di lei. Quel pezzo di cuore che ha conquistato resta suo....per sempre'



Inizio a parlarvi di 'No strings attached' il nuovo romanzo di Laura Rocca con questa frase che mi è venuta in mente non appena ho posato il libro sul comodino ed ho pensato che avrei dovuto trovare delle parole speciali per raccontarvelo, per spiegarvi le mie sensazioni.


I protagonisti di questa storia sono Skylar, conosciuta da tutti come Jas, e Jaxon,  due ragazzi un passato in comune ed un futuro fatto di strade apparentemente lontane ed inavvicinabili.


Jas e Jax si sono conosciuti da bambini in una casa famiglia, lei abbandonata in tenera età e lui arrivato lì già grandicello, dopo la morte di sua madre.

Sin da subito tra loro si è creato un legame speciale, fatto di sincerità, di affetto, di supporto reciproco e di un mondo di bene.

Un giorno però le vite dei due bambini si sono divise Jax è stato adottato e Jas è rimasta in orfanotrofio per molto tempo, finché, un signore distinto non l'ha portata via offrendole la possibilità di un futuro migliore.


Sono trascorsi molti anni da quando Jas e Jaxon si sono persi, ognuno ha imboccato il suo percorso...lei fa l'insegnante di aerobica in un albergo del Minnesota e per poco non ha realizzato il suo sogno di diventare una grande pattinatrice;  lui invece è diventato una rockstar, la voce di un gruppo molto noto, in vetta alle classifiche ed amatissimo dalle fans.


Il destino decide di farli ritrovare proprio nell'albergo in cui Skylar/Jas lavora, lei sa che Jax è l'amico d'infanzia che tanto le è mancato ma lui non la riconosce....e per altro, sembra non aver conservato nulla di quel bambino di un tempo capace di farla sentire al sicuro, protetta ed amata. 

Il successo lo ha cambiato....è diventato acido, arrogante, pieno di sé, sfacciato, a tratti insopportabile... Ma se la sua fosse solo una maschera che indossa per difendersi dal mondo esterno e da attacchi inaspettati?


Non posso e non voglio dirvi altro se non che quando si dice che le anime si riconoscono è proprio vero....ed anche se Jaxon non capisce che la ragazza di fronte a lui è la piccola Jas a cui  voleva tanto bene, il suo cuore lo sente e si lascia andare iniziando a battere all'impazzata per quella fanciulla determinata e bellissima.


Cosa scatenerà questo incontro?

Tra Jaz e Jax nascerà qualcosa? 


Inizio con ringraziare l'autrice che ha scelto il nostro blog per la recensione in anteprima e ci ha regalato una splendida limited edition cartacea corredata da gadget super pucciosi.


Il romanzo di Laura Rocca mi ha conquistata ed incollata alle pagine, nonostante in questo periodo abbia pochissimo tempo da dedicare alla lettura, l'ho divorato in due sere, rinunciando a qualche serie tv perchè tanta, troppa era la voglia di continuare a sognare con i suoi protagonisti.


Questa è la prima storia che leggo di Laura e beh non appena smaltirò qualcuno dei titoli da leggere recupererò con grande entusiasmo le precedenti pubblicazioni....come ho fatto, fino ad ora, a fare a meno delle sue storie? Credo la domanda resterà senza risposta...



La penna dell'autrice è magnetica, vera, piena di passione e di entusiasmo....ogni elemento è curato nel dettaglio, nulla lasciato al caso.

Ho adorato l'ambientazione montana, un albergo tra la neve rende tutto immediatamente magico 😍😍😍


Mi è piaciuta la storia, narrata tra entrambi i protagonisti in un alternarsi di voci e di passato e presente che ci fa conoscere tutto della vita di Jas e Jax.


I personaggi sono assolutamente perfetti nelle loro imperfezioni!!
Jas con le sue insicurezze, con i suoi sogni infranti, con il timore di non essere mai abbastanza, di non essere all'altezza e con quella sua ostentata sicurezza che è solo una parte del suo mondo, quella che preferisce mostrare agli altri.

E Jax...beh lui ha una faccia da schiaffi, al primo incontro tra le pagine avrei voluto tirargli un ceffone ma in fondo avevo intuito che il suo modo di fare nascondeva un cuore ferito. 

Lo scopriremo fragile, premuroso, pieno di cicatrici che il tempo non ha cancellato e ci innamoreremo di lui riga dopo riga....


Un cenno anche ai personaggi secondari che arricchiscono la storia, alcuni sono empatici e si faranno amare come Alyson l'amica di Jas, il suo  l'allenatore Bart  e i ragazzi della band, meno simpatica è invece Kasey la manager del gruppo.


Laura Rocca prende per mano il lettore e lo guida in un viaggio fatto di mille emozioni diverse, un viaggio fatto d'amore, passione, amicizia, seconde possibilità, sogni....

Un viaggio che ci fa scoprire la bellezza dei sentimenti più puri quelli che animano le nostre esistenze, danno senso ai nostri giorni, significato alle nostre fatiche e a nostri i sacrifici....quei sentimenti, che più di ogni altra cosa al mondo ci fanno sentire vivi e ci consentono di incontrare la felicità.


5 stelle

Emanuela